Lions Club Castelsangiovanni

Lions Club Castelsangiovanni

Anno Sociale 2018-2019


Incontro con la dott.ssa Marisella Gatti

Tema della serata “Diritto di famiglia”.

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

8° serata di Cabaret

Ricavato della serata devoluto a favore del centro sociale riabilitativo per disabili Camelot.

Fotografia

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

Incontro con la dott.ssa Eleonora Savi

Tema della serata ”Allergie e intolleranze alimentari al giorno d’oggi”.

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

Incontro con il dott. Beniamino Anselmi

Tema della serata “Attualità della situazione bancaria italiana in un periodo di lunga crisi economica”.

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Consegna Borse di Studio

Raccolta fondi destinati al progetto Biblioh! della biblioteca scolastica dell’ Istituto Comprensivo di Pianello V.T..

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


"Un Poster per la Pace"

Premiazione dei vincitori del concorso Lions “Un poster per la pace”.

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Inaugurazione Biblioteca Scolastica

Inaugurazione della biblioteca scolastica innovativa Biblioh! dell’ Istituto Comprensivo di Pianello V.T.

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Serata degli Auguri

Raccolta fondi destinati al progetto Biblioh! della biblioteca scolastica dell’ Istituto Comprensivo di Pianello V.T.

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia
Nella foto da sinistra, Massimo Alpegiani e Stella Rampollo

Stella Rampollo, consulente d’immagine

Alla serata del Lions Club Castel San Giovanni, presieduta dal Massimo Alpegiani, che si è tenuta presso il ristorante La Buta di Bosnasco (PV), è intervenuta la consulente di immagine Stella Rampollo. La relatrice fa parte dell’Accademia ITALIA IMAGE INSTITUTE fondata da Rossella Migliaccio ed ha seguito anche un percorso formativo presso la Carla’s Accademy di Carla Gozi ed è titolare del CARI by Stella, boutique total look Mede (PV).
Come indicato dalla relatrice, “l’immagine non è qualcosa di superficiale, qualcosa a cui adeguarsi oppure no, la nostra immagine parla di noi sempre, anche quando preferiremmo se ne stesse zitta e siccome di lei proprio non possiamo fare a meno, dobbiamo imparare ad addomesticarla e a farcela alleata.”
Durante l’interessante e coinvolgente intervento sono stati trattati temi relativi agli abbigliamenti più consoni in relazione, all’analisi della figura e del colore del viso. Importati indicazioni hanno riguardato i capi base dell’armadio, da quelli che non passano mai di moda alle scelte più consone in rapporto all’età: in particolare dopo i 40 anni. Gli argomenti in oggetto hanno prodotto molto interesse, che si è manifestato nelle numerose domande poste dagli intervenuti.

Fotografia
Nella foto da sinistra, Massimo Alpegiani e Stella Rampollo

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

Castel San Giovanni 15° edizione di Cioccolandia

Il Lions Club Castel San Giovanni ed il Leo Club Valtidone erano presenti alla manifestazione di Cioccolandia con vendita di torte e biscotti al cioccolato per la raccolta di fondi da destinare alle zone recentemente danneggiate dalle alluvioni.

Fotografia
Fotografia

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

Al via il corso per amministratori di sostegno organizzato da tutti i Club Lions della IV Circoscrizione

Il Service è promosso e organizzato da tutti i Club della IV Circoscrizione del Distretto Lions 108 IB3 con il sostegno del Centro di Servizi per il Volontariato (SVEP) e della Fondazione Pia Pozzoli Dopo di Noi di Piacenza.
Il corso, che si tiene presso la sede SVEP di Piacenza, prevede un ciclo di sei incontri formativi tenuti da soci relatori Lions in rappresentanza dei rispettivi undici club del territorio di appartenenza (zona A e zona B) che mettono a disposizione le proprie competenze professionali nel settore legale, fiscale, patrimoniale e sanitario per offrire una spiegazione tecnica della legge 6/2004 alle persone che vogliono ricoprire il ruolo di Amministratore di Sostegno.
Questo importante istituto di protezione giuridica, introdotto nel codice civile dall’anno 2004, è destinato a tutelare con la minore limitazione possibile della capacità di agire le persone prive, in tutto o in parte, di autonomia nelle funzioni della vita quotidiana e grazie alla sua flessibilità ha acquisito nel tempo un ambito di applicazione sempre più ampio, rendendo residuali i tradizionali istituti della interdizione e della inabilitazione.
Il ciclo di incontri prevede anche un appuntamento con tre Giudici Tutelari del Tribunale di Piacenza che nel portare la concreta applicazione dell’istituto giuridico nella nostra comunità si sono resi disponibili a rispondere ai quesiti dei partecipanti.
Al termine del corso a tutti gli iscritti verrà rilasciato l’attestato di frequenza e il materiale illustrativo con una sintesi chiara delle singole relazioni in preparazione allo svolgimento dell’attività di Amministratore di Sostegno.
Tra gli aspetti più significativi di questo progetto, oltre alla collaborazione dei Lions con importanti associazioni del territorio, vi è l’intento voluto dal Presidente di Zona A Andrea Musile Tanzi e dal Presidente di Zona B Claudio Tagliaferri di lavorare tutti insieme, per incrementare l’importanza di service condivisi volti a valorizzare l’unione tra i soci di clubs appartenenti alle zone.
Un service prezioso, un esempio concreto di realizzazione dell’etica lionistica, del nostro motto WE SERVE, un modo importante per realizzare in maniera costruttiva quel valore di “cittadinanza attiva” che l’Associazione Lions sta attuando da diversi anni ponendosi, con la disponibilità e la gratuità, le esperienze e la professionalità dei propri soci, al servizio della comunità e di chi ha bisogno.
Un grande grazie agli organizzatori, al Presidenti di zona A Andrea Musile Tanzi, al Presidente di zona B Claudio Tagliaferri, a tutti i Clubs della IV Circoscrizione ed, in ultimo, ma non per importanza, ai singoli soci lions, relatori al convegno per l’adesione al progetto, l’impegno reso e la disponibilità dimostrata.

Vanessa Grisi
Addetto stampa IV Circoscrizione

Fotografia
Fotografia

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

I Lions a Piacenza per "Futuro in Salute 2018"

Dopo il successo della scorsa edizione, anche quest’anno i Lions della IV Circoscrizione del Distretto 108 IB3 si pongono al servizio della cittadinanza con visite , controlli sanitari e test gratuiti, in un’ottica di sussidiarietà orizzontale che caratterizza sempre più l’azione della nostra Associazione.
Nell’ambito della nuova edizione di “Futuro in Salute”, la maggior manifestazione provinciale dedicata a prevenzione e stili di vita, tenutasi a Piacenza, nelle giornate del 5 e 6 ottobre 2018 , organizzata dall’AUSL, 118 e dal Comune di Piacenza, l’Associazione Internazionale Lions era presente con stand, volontari e personale medico, tutti rigorosamente lions.
Tra i focus Lions di quest’anno: il Progetto Martina, l’esame ortottico della vista per i bambini in età prescolare, l’esame audiometrico per le capacità uditive, la pletismografia, cioè il controllo della velocità di circolazione del sangue e la spirometria.
Nonostante il maltempo sono stati numerosi i piacentini che si sono sottoposti agli screening gratuiti proposti dai Lions piacentini, tante le domande rivolte ai medici presenti da adulti, anziani e studenti delle scuole medie sui temi del corretto stile di vita, prevenzione, diagnosi precoce dei tumori.
L’obiettivo è semplice: da una parte offrire alla cittadinanza la possibilità di sottoporsi a visite e screening gratuiti in maniera immediata, senza troppa lista d’attesa, dall’altra dare una corretta informazione, imparare a vivere sano, promuovere la salute e la qualità della vita. L’avere medici e volontari a disposizione per un consulto, risulta essere un service sempre più apprezzato dalla collettività.
Soddisfazione da parte dei Lions della IV Circoscrizione che confermano l’importanza della partecipazione alla manifestazione da parte dell’Associazione perché si affronta in strada – tra la gente – un tema di rilievo come quello della salute consentendo l’accesso gratuito a servizi sanitari essenziali.
E un grazie di cuore da parte di tutti noi LIONS per la disponibilità e fattiva collaborazione ai Presidenti di Zona A e B della IV Circoscrizione, Andrea Musile Tanzi e Claudio Tagliaferri, a tutti i Presidenti di Clubs, ai soci volontari della Circoscrizione, ai medici Lions presenti, a Giancarlo Cassani Coordinatore del Comitato Prevenzione della Sordità, a Luana Stripparo Vandelli e Renato De Dominicis del Comitato Progetto Martina del Distretto , a Maria Teresa Zambelli e Gianluca Barbieri del Comitato Lions Day – eventi fra la gente a Sandro Sprocato, coordinatore del Comitato Ambiente- lotta inquinamento e relatore al Progetto Martina e, infine, agli instancabili Lions Massimo Alpegiani e Romeo Albertelli che si sono spesi con tanta generosità.

Vanessa Grisi
Addetto stampa IV Circoscrizione

Fotografia
Fotografia

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia
Nella foto: da sinistra dott. Gaetano Rizzuto, dott. Massimo Alpegiani, prof. Fabio Fornari.

"Alimentazione e salute 2018: anno del cibo italiano"

Alla serata del Lion Club Castel San Giovanni che si è tenuta pressa il ristorante La Buta di Bosnasco (PV) è intervenuto come relatore il prof. Fabio Fornari già Direttore dell’UOC di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva e Direttore de Dipartimento di Medicina interna presso l’Azienda Sanitaria USL di Piacenza, autore di vasta produzione scientifica ed impegnato in importati attività di informazione e servizio di carattere divulgativo come la rubrica periodica pubblicata da Libertà. Autore di diverse pubblicazioni, di cui l’ultima dal titolo: “Semplicemente buono: è di PIACENZA” (Fabio Fornari Giorgio Lambri con ricette di Ettore e Stefano Ferri ed. TEP) sarà presentata sabato 27 ottobre.
Dopo l’introduzione dell’ospite e relatore da parte del Presidente del Lion Club dott. Massimo Alpegiani, è stato presentato il suo vasto curriculum dal cerimoniere dott.ssa Lisa Barella e delineata la figura professionale e culturale da parte del dott. Gaetano Rizzuto, che ha ricordato le onorificenze conferite, l’importante contributo in campo scientifico e medico.
La relazione dal titolo “Alimentazione e salute 2018: anno del cibo italiano” si è articolata attraverso la presentazione di studi scientifici, che hanno consentito di definire l’influenza del regime alimentare sulla salute e il corretto apporto energetico per evitare l’insorgere di malattie. Mettendo in risalto l’influenza dell’eccessivo consumo di bevande alcoliche, di grassi, fumo e puntualizzando in merito alle intolleranze ed alla corretta diagnosi, dagli studi emerge che il 1% della popolazione è affetto da celiachia, ma nella popolazione la percezione di essere intollerante al glutine arriva al 10%. In diversi pazienti le diagnosi mediche hanno escluso l’intolleranza al glutine seppure in alcuni i sintomi riscontrati sono simili. Altro approfondimento ha riguardato gli Stili di vita, farmaci e regimi dietetici per la prevenzione delle malattie cardio vascolari. A proposito dati di studio evidenziano come il consumo moderato di frutta e verdura difenda il cuore e riduca la mortalità (The Lancet 4.11.2017). In particolare è stato sottolineato come una dieta equilibrata possa influire sulla longevità ed il benessere. Gli importanti richiami alle coltivazioni e produzioni piacentine ed alle loro proprietà come le ciliegie di Villanova, l’asparago e l’aglio bianco piacentini, il pomodoro: quest’ultimo noto per le sue proprietà antiossidanti sia consumato fresco che sotto forma di concentrato. Sono stati ricordati i primi piatti piacentini ovvero i tortelli, pisarei e faso, e gli anolini, ricchi di zuccheri complessi, sottolineando la funzione dei carboidrati molto importante per il contributo energetico e ricordato gli studi, che hanno individuato le proprietà nutrizionali in termini di ricadute positive sulla salute della “Dieta mediterranea tradizionale, cioè quella consumata dalle popolazioni del bacino mediterraneo nell’immediato dopoguerra e cioè negli anni 50-60, non è solo un modo di mangiare ma un insieme di conoscenze, abitudini sociali e tradizioni culturali storicamente tramandate dalle popolazioni che si affacciano sul mare Nostrum”.
Il prof. Fornari, con una scorrevole esposizione, ha comunicato i complessi concetti espressi nelle varie pubblicazioni scientifiche, rafforzando la consapevolezza delle ricadute in termini patologici delle scelte alimentari. Anche il richiamo alla cultura enogastronomiche locale è stata una testimonianza importante delle tradizioni e delle sapienti selezioni condotte per individuare i prodotti più adatti per un’alimentazione equilibrata..

Fotografia
Nella foto: da sinistra dott. Gaetano Rizzuto, dott. Massimo Alpegiani, prof. Fabio Fornari.

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina



Torna alla Home Page
Torna alla Home Page>