Lions Club Lomellina Riva del Po

Lions Club Lomellina Riva del Po

Anno Sociale 2018-2019


Fotografia

Scambio delle Cariche e Services

Ancora una volta il LC Lomellina Riva del Po, presieduto da Maria Rosa Morandi Moncalieri, ha dimostrato il suo interesse ed amore per la città con services di grande importanza: al dott. Sergio Gambino, consigliere comunale e delegato alla Protezione Civile di Genova, è stato consegnato un consistente contributo ricavato dalla partecipazione alla serata da lui tenuta relativa all’andamento dei lavori del Ponte Morandi. La Presidente ha comunicato la deliberazione del Club di attuare questi services, in sintonia con le linee espresse durante la visita del DG Giovanni Fasani, al fine di instaurare un rapporto di sussidiarietà tra Lions e territorio, in risposta alle esigenze da esso espresse: è stato donato, per l’acquisto di una lavagna LIM, per l’Istituto Comprensivo ”Mariangela Montanari, il ricavato della commedia dialettale tenutasi a Ferrera Erbognone e quello ottenuto dalla vendita di colombe ed uova pasquali all’Oratorio “San Giovanni Bosco” di Sannazzaro de’Burgondi per l’acquisto di un defibrillatore. Sempre nel periodo pasquale, sono state donate uova benaugurali ai bambini disabili, “Melograno” ed “Archimede”e tre scatoloni di generi alimentari al Parroco di Tromello don Marco Torti, che ha ringraziato la Presidente e tutto il Club per l’attenzione da sempre rivolta alle opere parrocchiali ed alle famiglie in difficoltà. Proprio negli ultimi giorni dell’anno lionistico, sono stati consegnati i “Barattoli dell’Emergenza” alle persone che vivono da sole e che potrebbero trovarsi in difficoltà, al fine di facilitare i soccorritori, con informazioni relative alle patologie di cui esse soffrono ed ai medicinali assunti. Come hanno sottolineato il Governatore Eletto Angelo Chiesa ed il Presidente di Zona Giovanni Maggi, ciò è stato possibile grazie al lavoro costante, mirato e prezioso dei soci. Le città hanno accolto con entusiasmo e riconoscenza aiuti così importanti, che si uniranno ad altri interventi già in programma per il prossimo anno, guidato da Ezio Lanciotti, che ha ribadito la volontà di continuare a testimoniare l’impegno, la sinergia e lo spirito di collaborazione fattiva del LC Lomellina Riva del Po, sempre attento ad azioni mirate al bene della comunità.

Adriana Cortinovis Sangiovanni

Fotografia
Fotografia

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

Lions Day

Il Lions club Lomellina Riva del Po in occasione del Lions day ha organizzato una raccolta fondi per l'acquisto di un defibrillatore per i ragazzi dell'oratorio di Sannazzaro dè Burgondi. Una grande affluenza di pubblico nonostante il maltempo è venuta dalle 9 alle 12 al nostro stand e grazie alla loro generosità abbiamo venduto tutte le uova pasquali e tutte le colombe. Tutti gli acquirenti sono stati omaggiati con i libri offerti da Biblilions grazie alla collaborazione di Annamaria Bottiroli. Un ringraziamento a Gianpiero Magnani presidente della GLPI Protezione Civile sempre di grande aiuto a tutti i nostri eventi.

Fotografia

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

L.C. V Circoscrizione Zona A - Service a favore dell'emergenza di Genova

“Quando la cittadinanza attiva fa la differenza...il ponte Morandi a Genova”: questo il titolo dell’importante incontro organizzato dal Presidente della Zona A della V^ Circoscrizione Giovanni Maggi, in collaborazione con il LC Garlasco Host Le Bozzole (presidente Giuseppe Collarini), il LC Lomellina Riva del Po (presidente Maria Rosa Morandi Moncalieri), il LC Lomellina Parco del Ticino (presidente Renato Sambugaro) ed il LC Garlasco La Torre (presidente Luigia Favalli), finalizzato ad una raccolta fondi per l’emergenza di Genova.
Alla presenza del Governatore distrettuale Giovanni Fasani, del 1° Vicegovernatore Angelo Chiesa, dei Past Governatori Franco Marchesani, Renato Sambugaro ed Adriana Cortinovis Sangiovanni, del presidente di Zona A 3^ Circoscrizione Alberto Zambelli, dei Sindaci di Vigevano Andrea Sala e di Mortara Marco Facchinotti, del Presidente della Provincia di Pavia Vittorio Poma, di Franco Bosi, Presidente della CCIA di Pavia, del Maresciallo Capo Stefano Mazzarotto, Comandante della Stazione dei Carabinieri di Sannazzaro, del Luogotenente Maurizio Isgrò, Comandante della Stazione dei Carabinieri di Pieve del Cairo e di rappresentanti del volontariato locale, i giornalisti Stefano Calvi (Tele Pavia) e Pierluigi Bonora (Il Giornale), entrambi lions, hanno condotto un dinamico e brillante incontro interattivo con il dott. Sergio Gambino, Consigliere del Comune di Genova con delega alla Protezione Civile, facendo il punto sulla situazione a cinque mesi dal crollo del ponte Morandi. Il relatore ha raccontato il dramma e l’emergenza derivati dal crollo del ponte ed ha sottolineato l’efficienza dell’Amministrazione di Genova, che, in collaborazione con la protezione civile, in poche ore, ha allestito cucine da campo, ha razionalmente gestito la viabilità, messa duramente alla prova, ed ha cercato di far fronte ai numerosi momenti difficili e di grande impatto emotivo. Si è tentato in ogni modo di riportare Genova alla normalità, pur in contesto operativo molto difficile da gestire. La “politica”, ha detto Gambino, ha reagito fattivamente, dando un segnale forte al Paese in termini di efficienza e solidarietà. Purtroppo, il problema è la nostra miopia, che sottovaluta lo stato di precarietà di molte strutture, che non sono destinate a durare cento anni, anche di fronte ad una manutenzione corretta, cosa che non è accaduta per il ponte Morandi, di cui, spesso sono stati evidenziati la difficoltà ed i rischi. Il crollo di questo ponte ha causato oggettivi problemi di viabilità all’interno della città di Genova, con conseguenti cambiamenti di stile di vita e di orari di lavoro, difficoltà delle attività commerciali, oltre ad evidenti danni alle case costruite sotto la struttura, ora inagibili e custodi di ricordi di una vita, il che ha causato anche dolorosi risvolti psicologici negli abitanti. Quali altre conseguenze? Un probabile crollo del turismo, 500 persone sfollate, 270 case sbarrate. I Vigili del Fuoco, il Comune, la Protezione Civile ed i numerosi volontari si sono adoperati con encomiabile impegno per accompagnare le persone nel recupero dei loro effetti personali dalle abitazioni (tranne i mobili), per allestire gru ed assegnare una casa a 273 famiglie. Ora la Zona Rossa è la più impenetrabile ed il 6 dicembre finirà l’azione dei traslochi. Anche il Sindaco di Vigevano ed il Presidente della Provincia di Pavia nei loro rispettivi interventi, hanno identificato le concrete e palesi difficoltà nella gestione delle infrastrutture, anche e soprattutto a causa dei tagli economici da parte dello stato. La serata si è conclusa con un interrogativo aperto: sulla base di quanto accaduto, quale Paese vogliamo e che cosa possiamo lasciare ai nostri figli, in termini di sicurezza? Il dibattito che ne è seguito è stato stimolante ed ha sviscerato problematiche anche locali, riguardo alla gestione del territorio e delle infrastrutture, con i dubbi, le incertezze, i progetti in divenire e difficili da realizzare.

Adriana Cortinovis Sangiovanni

Fotografia
Fotografia
Fotografia
Fotografia

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

L.C. Garlasco Host Le Bozzole Intermeeting con i club della Lomellina sulla comunicazione efficace

In un momento storico come quello attuale, in cui è estremamente importante saper comunicare con gli altri e presentarsi nell’interazione al meglio di sé, il LC Garlasco Host Le Bozzole, presieduto da Giuseppe Collarini, in intermeeting di Zona con il LC Lomellina Riva del Po (presidente Maria Rosa Morandi Moncalieri), il LC Garlasco La Torre (presidente Luigia Favalli) ed il LC Lomellina Parco Del Ticino (presidente PDG Renato Sambugaro), grazie al socio Pierluigi Bonora, ha organizzato una serata dal titolo: “Tra manipolazione e comunicazione efficace; i trucchi per districarsi”. Ospite e relatore Roberto Rasia dal Polo, con la consorte Giulia, che ha presentato il suo ultimo libro, il cui titolo coincide con quello del meeting, creato con una nobile finalità di servizio: infatti una parte del ricavato della vendita del volume è stato devoluto a favore de “La Chiocciola”di Garlasco, ideata e condotta da Annalisa Zanotti. Questa Associazione è stata pensata e creata per persone diversamente abili e, per il futuro, sta progettando la costruzione di mini alloggi finalizzati a garantire continuità e prospettiva agli ospiti disabili che, nel corso della vita, rimangono soli, o con un solo genitore.
Ad inizio serata, come preannunciato dal past presidente Angelo Dondi, il Presidente Giuseppe Collarini, la PDG Adriana Cortinovis Sangiovanni, il ZC Giovanni Maggi ed il Cerimoniere Corrado Dondi hanno consegnato una meritatissima MJF al socio Bonora per la sua instancabile attività e la grande collaborazione professionale dedicata alla realizzazione di eventi di notevole valenza culturale, come questo. Con senso di profonda umanità, Pierluigi ha voluto dedicare questo riconoscimento al padre Furio, per anni presidente dell’Ente Nazionale Sordi, un grande uomo, che ha dedicato tutta la sua esistenza a favore di chi, come lui, era non udente. Durante la conviviale, sono state consegnate due pins per aver presentato un socio, rispettivamente, a Luigia Favalli e ad Adele Lucchelli (LC Garlasco la Torre).
Successivamente, Roberto Rasia dal Polo, comunicatore e formatore professionista, per dieci anni autore e conduttore a Radio 24 e sulle piattaforme di SKY TV, artefice di collaborazioni in video con Rai e Mediaset, autore del manuale di comunicazione “Occhio, ti manipolo!” e di “I trucchi della comunicazione efficace”, ha avuto ampio spazio per presentare questa sua ultima “fatica”, in cui identifica i “segreti”per rapportarsi con gli altri in termini di forte impatto, di simpatia ed empatia. Quali? La capacità di cogliere il punto di vista dell’altro, di saperlo ascoltare e di farsi ascoltare, sia che si esponga il proprio pensiero, o si presenti il proprio prodotto nella logica della vendita, o si debba convincere qualcuno, o si voglia chiedere un permesso. Queste soluzioni pratiche, avvalorate da esempi ed esperienze dirette vissute a fianco di manager e di personaggi del mondo industriale, economico, culturale e dello spettacolo, sono scientificamente supportate da una delle più grandi scoperte degli ultimi trent’anni, i cosiddetti “neuroni specchio”, studiati dal prof. Rizzolatti. Grazie a questi, l’autore in primis, uno dei pochi docenti di Public Speaking, che continua costantemente anche l’attività di presentatore, ha centrato il suo obiettivo di insegnare, con molta scioltezza e competenza, il modo di una comunicazione, non solo convincente e persuasiva, ma anche densa di contenuti, brillante e dinamica.

Adriana Cortinovis Sangiovanni

Fotografia

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

"Storia del libro"

La Presidente del LC Lomellina Riva del Po, Maria Rosa Morandi Moncalieri, ha fortemente voluto una serata dedicata alla cultura, dal titolo “La storia del libro”, raccontata dal prof. Franco Poma, illustre e famoso docente di Economia all'Università di Pavia, con spiccata passione per i libri, di cui possiede una vasta e ricchissima collezione. Edizioni pregiate della Bibbia e delle Cantiche della Divina Commedia, ex-libris e preziose pagine di testi antichi e documenti del passato hanno accompagnato i presenti in un avvincente viaggio alla scoperta di come sia nato “il libro” : dai primordiali fogli di papiro, alla pergamena (dal prezzo più elevato, ma più resistente), con cui si facevano i rotoli, la forma libraria dominante della cultura ellenistica, romana, cinese ed ebraica. Dal II° sec. d.C. prese vita il “codice”, il primo deposito di informazioni, simile al libro moderno, che sostituì il rotolo ed era principalmente di pergamena. Il relatore ha riservato molta attenzione alla ricercata opera svolta nei monasteri dai monaci amanuensi, che impreziosivano i loro scritti anche con decorazioni e miniature di raffinata policromia. Nel Medioevo comparve la carta, il cui prezzo era molto più basso. Questo fatto, unito all'invenzione dei caratteri mobili della stampa ad opera di Gutenberg, accentuò la diffusione del libro e, conseguentemente, la cultura diventò patrimonio sempre più diffuso, soprattutto presso i ceti colti. Ora il libro è una componente fondamentale della nostra vita, è stato e sarà sempre, sia nella versione cartacea, sia multimediale, fonte di vita, di diletto, di apprendimento e di comunicazione. Il 1 Vicegovernatore, Angelo Chiesa, socio del Club, ha chiuso la serata esprimendo tutta la sua ammirazione per questo service di opinione di profonda valenza culturale, che ci ha insegnato a considerare il libro come un “amico”, con cui, per così dire, si può parlare, studiare, confrontarsi ed apprendere.
La relazione del prof. Poma è stata apprezzatissima dai soci del Club e dai numerosi ospiti presenti: il Past Governatore Adriana Cortinovis Sangiovanni, i Presidenti di Zona Giovanni Maggi ed Alberto Zambelli, il Sindaco di Zinasco e socio Massimo Nascimbene, il Sindaco di Villa Biscossi Giuseppe Fassardi e la Presidente del Soroptimist Lomellina Maristella Bonacossa.

Adriana Cortinovis Sangiovanni

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

Importante riconoscimento alla Lions Maria Rosa Morandi Moncalieri del L.C. Lomellina Riva del Po

La Presidente del LC Lomellina Riva del Po, Maria Rosa Morandi Moncalieri, il 29 settembre 2018, ha ricevuto il diploma di “Dama di Commenda” dell’Ordine al Merito di Savoia, dalle mani del Gran Cancelliere degli Ordini Dinastici della stessa Casa, Johannes Niederhauser, durante una cerimonia solenne svoltasi nell’Aula Magna dell’Università di S. Giovanni in Laterano. Il decreto è stato firmato da S.A.R. Vittorio Emanuele di Savoia, duca di Savoia, Principe di Napoli, VI Gran Maestro dell’Ordine Civile di Savoia, “in considerazione di particolari benemerenze” acquisite dalla premiata, che avrà “facoltà di fregiarsi delle insegne stabilite per tale grado”, come recita la motivazione del conferimento dell’onorificenza.
All’evento, oltre a S.A.R. Vittorio Emanuele, era presente anche il Principe Emanuele Filiberto, che ha consegnato a Maria Rosa il distintivo di merito emanato dall’Ordine suddetto, che svolge soprattutto un’opera finalizzata ad azioni di carità.
Complimenti alla Presidente dai Soci Lions, a riconoscimento della sua comprovata, intensa e vissuta attività di servizio.

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina



Torna alla Home Page
Torna alla Home Page>