Vigevano Sforzesco
26/04/2021
PROGETTO MARTINA - V^ CIRCOSCRIZIONE - ZONA B

Il Progetto Martina in tempo di Covid indirizzato agli studenti delle classi IV e V degli istituti B. Cairoli, G. Caramuel, L. Casale di Vigevano 

  • L.C. Vigevano Host
  • L.C. Vigevano Colonne
  • L.C. Vigevano Sforzesco
  • L.C. Vigevano Ticinum
  • L.C. Lomellina i Castelli
  • L.C. Cassolnovo Le Robinie
  • L.C. Lomellina Parco del Ticino
  • LEO Club Vigevano

I Lions Club e i Leo della Zona B della V Circoscrizione, coordinati dal Presidente di Zona, Maurizio Romanelli, hanno scelto, in questo difficile anno sociale, di perseguire comunque l’obiettivo fondamentale della prevenzione malattie tumorali presso tre istituti superiori di Vigevano, rivisitando il Progetto Martina con una modalità diversa da quella utilizzata da sempre, mediante l’incontro in presenza degli specialisti con gli studenti.
Per poter concretizzare tale service, ritenuto importantissimo nel quadro specifico della tutela della salute dei giovani, si è giunti ad elaborarne una struttura adeguata alla didattica a distanza, in ottemperanza alle regole di sicurezza vigenti nell’attuale emergenza pandemica. A tale proposito, la nuova proposta attuativa del progetto, in via sperimentale, prevede, on line, la partecipazione collaborativa degli alunni coinvolti ed interessati ad un tutorial di prevenzione, che li renderà fruitori e nel contempo protagonisti dello stesso.

Il contenuto del prodotto richiesto agli studenti, oggetto del concorso finale, sarà ritenuto utilissimo strumento di valutazione di quanto proposto e di suggerimenti per modificarne l’impostazione e migliorarne l’efficacia.

I Club della V^ Circoscrizione - Zona B presentano il trailer del Service Progetto Martina proposto sul loro territorio.

Buona visione!

Trailer del Service Progetto Martina - Club V^ Circoscrizione - Zona B
26/11/2020
DAD: DISTANZIATI... MA NON DISTANTI

Il 26 novembre si è svolto, in modalità webconference, l’Intermeeting  organizzato dai  Club Lions di Vigevano: Host, Leo e Sforzesco,  presieduti attualmente dai  Presidenti: Roberto Bellazzi, Filippo Piccolini e Patrizia Cottino, che hanno aperto l’incontro, dopo i doverosi e rituali saluti ai numerosi ospiti collegati, esprimendo l’assoluta convinzione della necessità impellente di soffermare l’attenzione pubblica su di un argomento tanto discusso, quale quello della didattica a distanza, che coinvolge in maniera allargata docenti, studenti e famiglie. Nel corso della serata sono state affrontati dai relatori presenti gli aspetti positivi e le criticità della Dad ed in particolare la prof. Stefania Rotundo, docente di Discipline giuridico-economiche presso l’I.T.S. Casale, ha evidenziato che in questo periodo di pandemia la scuola ha dovuto assolutamente adattarsi al cambiamento del modo di insegnare, tuffandosi nel vasto mare della digitalizzazione, utilizzata quale strumento sussidiario fondamentale  per la comunicazione con i ragazzi,  mantenendo comunque  costantemente vivo il dialogo educativo tra le parti. Attraverso lo scorrere di alcune slaide, ricche di immagini significative, la relatrice ha elencato  le molteplici possibilità fornite dalla didattica digitale: socializzazione e collaborazione a distanza, stimolo alla creatività di nuovi spazi, offerta agli alunni più fragili di strumenti accessibili, acquisizione di abilità e competenze più ampie attraverso  ricerche approfondite individuali o di gruppo, mirate al perfezionamento delle conoscenze di base per arrivare a critiche elaborazioni personali. La prof. Caterina Cotta Ramusino, collaboratore del Dirigente del Liceo Cairoli dott. Alberto Panzarasa, ha sottolineato, da parte dei docenti, il crescere costante dell’interesse ad assumere e a migliorare la formazione in merito alle nuove metodologie tecnologiche, mentre ha considerato una criticità forte il venir meno dell’aspetto importantissimo delle relazioni interpersonali tra le varie componenti della scuola. La dott. Stefania Pigorini, attuale Dirigente dell’Omodeo di Mortara, parla di problematiche complesse da risolvere per quanto riguarda la continuità del percorso didattico-educativo proposto, che necessita di un lavoro di squadra intenso, all’interno del corpo docente, di pianificazione, programmazione e progettazione, non facile da attuarsi a distanza. Ha aggiunto inoltre quanto sia emersa in tempo di pandemia, in modo ancora più evidente l’esigenza di una comunicazione costante e proficua con le famiglie, sostenendole e supportandole nell’utilizzo degli strumenti digitali a disposizione. Quindi Matteo Vecchia, studente di IV Amministrazione Finanza e Marketing presso il Casale, insieme con Caterina Bressani , alunna di V liceo Classico presso il Cairoli, partendo dalla loro esperienza personale, ha evidenziato alcune positività nel nuovo modo di fare scuola da casa, utile per una completa formazione di base per l’immediato futuro, ma carente di rapporto sinergico e di condivisione quotidiana con i compagni e con gli insegnanti.  Anche la Presidente della Associazione “I Germogli” Lena Maria Grazia, mamma di Aurora, simpaticissima ragazza disabile, ha manifestato apertamente la soddisfazione di essere riuscita, stando accanto maggiormente alla figlia in questi mesi di lockdown, attraverso il confronto multimediale con i suoi coetanei, a costruire un progetto educativo utile per entrambe. L’ex sindaco Andrea Sala, tornato ad insegnare al Casale all’inizio di questo anno scolastico, ha esposto le difficoltà incontrate soprattutto nella correzione e nella valutazione degli elaborati delle discipline tecnico-professionali tipiche del corso di studi CAT. L’ intervento della Professoressa Paola Fantoni, docente di Lingua Inglese presso il Caramuel, è servito a valorizzare con entusiasmo la didattica digitale, mostrando un video realizzato da un alunno, in cui viene presentato un libro scritto in lingua. A questo punto è intervenuto il Vice Sindaco Antonello Galiani, soddisfattissimo di aver partecipato all’evento e di aver seguito con estrema attenzione i vari interventi, promettendo di interessarsi personalmente, quale delegato al settore educativo, alle problematiche della scuola ed interagire con le Associazioni di servizio presenti sul territorio per il raggiungimento di obiettivi comuni nell’interesse di chi vive la realtà scolastica. La riflessione che è sorta immediata, alla fine della webconference, è stata quella che in primis il diritto allo studio venga garantito a tutti nella forma migliore e che l’istruzione e l’educazione, muri portanti della formazione civile ed etico-sociale dell’individuo e del cittadino, diventino punti di riferimento e di estremo interesse di chi ci governa per migliorarne i contenuti e le condizioni essenziali per il perseguimento di adeguate finalità.

Patrizia Cottino

DAD: Distanziati ... ma non Distanti
11/11/2020
TRE PREMI SCOLASTICI INTITOLATI A TRE SOCIE

Mercoledì 11 novembre alle ore 21:00 il Lions Club Vigevano Sforzesco si è riunito, in modalità a distanza su piattaforma Zoom, con la finalità di assegnare tre premi scolastici ad altrettante matricole universitarie, che si sono particolarmente distinte nel loro percorso di studio pregresso di scuola secondaria superiore, conseguendone nell’anno scolastico 2019/2020 il diploma a pieni voti.

I tre studenti, Giulia Gatti del Liceo Cairoli, Fathy Amal Hassan dell’Istituto tecnico Casale e Matteo Mirasolo dell’Istituto d’istruzione superiore Caramuel hanno in comune, oltre ad una spiccata motivazione ed un serio e proficuo impegno nelle attività scolastiche e in quelle di volontariato in diversi ambiti, una diagnosi di disturbo specifico dell’apprendimento (DSA).

La presidente del Lions Club Vigevano Sforzesco Patrizia Cottino, dopo i doverosi saluti ai partecipanti all’incontro, rivolgendosi ai premiati, ha manifestato loro l’evidente soddisfazione, anche quale docente, di poter attribuire un riconoscimento a degli studenti fortemente stimolati a perseguire risultati sempre migliori nello studio, nella futura professione e conseguentemente nella vita.
Quindi ha sottolineato la volontà unanime delle socie di intitolare i tre premi di questa terza edizione alle amiche recentemente scomparse, Niny Beolchi, Daniela Tira e Rosanna Valle, legate al mondo della scuola in relazione ad uno specifico ruolo, assunto al suo interno, o per appartenenza da ex studente. Da ultimo ha ringraziato per la loro fattiva collaborazione i coordinatori di classe, i referenti DSA e i Dirigenti scolastici dei tre istituti cittadini.
A dieci anni esatti dalla promulgazione della Legge n. 170, nata per tutelare i soggetti con DSA, mediante la diffusione di buone pratiche didattiche e valutative, inserite in un contesto di classe inclusiva, anche il bilancio del Club risulta essere positivo.
Sono state intraprese negli anni varie iniziative, sempre gratuite: seminari informativi annuali inerenti la normativa, gli aspetti psicologici, le strategie didattiche da utilizzare nelle varie materie del curricolo, la valutazione, l’utilizzo degli strumenti compensativi e delle piattaforme dedicate, nonché l’attivazione di uno sportello rivolto agli studenti DSA, alle loro famiglie e ai docenti delle scuole di ogni ordine e grado.

Paola Eleonora Fantoni

10/10/2020
IL CAMMINO DELLE DONNE SULLA NOSTRA TERRA

Il Lions Club Vigevano Sforzesco, nella serata del 7 ottobre scorso, presso il ristorante ”Ludovico Il Moro” ha organizzato il Meeting dal titolo Tra ieri ed oggi il cammino delle donne sulla nostra terra: criticità e risorse” .
La Presidente Patrizia Cottino, dopo il saluto ai numerosi ospiti presenti e l’esplicitazione della rilevanza dell’incontro, ha dato la parola alla dott.ssa Silvia Piani, Assessore della Regione Lombardia alle Politiche per la famiglia, genitorialità e pari opportunità, che, nel suo discorso, ha voluto sottolineare la complessità del ruolo importante e gravoso della donna in famiglia durante il periodo di emergenza COVID, dove si è impegnata non poco per riuscire a conciliare adeguatamente il lavoro a casa e l’educazione dei figli. Quindi la dott.ssa Nicla Spezzati, Presidente della Cooperativa Kore, ha dettagliato i fini della sua Associazione ed il compito sempre più esigente di sostegno alla genitorialità delle donne che si rivolgono alla stessa. Al suo interno si è costituito nel 2013, un gruppo di lavoro, da lei guidato, composto da volontarie e professioniste con competenze varie, indirizzate alla formazione sulla tematica specifica della violenza sulle donne, arrivando ad aprire tre sportelli d’ascolto attivi sul territorio contro la violenza di genere, uno presso la sede della Caritas, uno presso l’Ospedale Civile ed il terzo presso la Clinica Beato Matteo. Proprio l’ultima relatrice intervenuta, la dott.ssa Federica Pusineri, Coordinatrice Clinica del Centro Antiviolenza, ha ampiamente illustrato il suo operato di accoglienza e di supporto psicologico alle vittime di maltrattamenti.

La serata si è conclusa con la consegna, da parte della Past President dello Sforzesco Rita Porcellini alla dott. Spezzati, di una donazione, riscontro di una iniziativa pregressa del club, in ricordo della figura encomiabile della socia fondatrice Renata Perego Maroi, donna che ha saputo nella sua vita conciliare ruoli, attività e passioni, lasciando in chi ha avuto il privilegio d’incontrarla un ricordo indelebile di sé e del suo incondizionato altruismo.

07/07/2020
CONSEGNA DI DIECI TELEVISORI DELL'OSPEDALE CIVILE DI VIGEVANO

Martedì 7 luglio alle ore 15:30 nella Sala Consiliare dell’Ospedale Civile si è tenuta la cerimonia di consegna di dieci televisori Hitachi 32 pollici destinati all’Unità Operativa Complessa di Medicina Interna ad indirizzo oncologico.

La donazione – ad opera del Lions Club Vigevano Sforzesco –ha lo scopo di aumentare il confort delle stanze di degenza di un reparto che assicura un’assistenza specialistica mediante attività di diagnosi e cura di patologie internistiche, oncologiche ed ematologiche.

Erano presenti il Direttore Generale ASST Pavia Dott. Michele Brait, e il Direttore dell’Unità Operativa dott. Marco Danova, che dirige il reparto dal 2011. Entrambi hanno espresso la loro riconoscenza per questo atto di generosità a favore di pazienti che necessitano anche di svago e serenità durante il loro ricovero.

Un ringraziamento è stato tributato dal Past Governatore LIONS Angelo Chiesa e dalla Presidente uscente del Club – Rita Porcellini Sandrini – a Banca Mediolanum, sponsor dell’iniziativa, nella persona dell’ing. Ottone, pure presente alla cerimonia.