Castelleone
04/06/2024
CHARTER NIGHT - LEO CLUB TARANTASIO TERRE CREMASCHE
03/05/2024
UN ITALIANO NELLA LEGIONE STRANIERA
13/04/2024
LIONS DAY III^ CIRCOSCRIZIONE – ZONA A – CREMA
11/04/2024
INCONTRO CON ANDREA DEVICENZI

“Accettare se stessi è la condizione imprescindibile per cambiare e crescere”, queste sono le parole pronunciate dall’atleta Paralimpico Andrea Devicenzi, che è stato relatore in una serata intermeeting dei Lions clubs: Crema Serenissima, Crema Duomo oltre le Mura, Crema Gerundo, Pandino Gera d’Adda Viscontea, Castelleone, Soncino e il Leo club Tarantasio, presso il Ristorante Bosco di Crema, giovedì 11 aprile. Un incontro dove la forza di chi ha subito una menomazione diventa “proiezione” per sostenere obiettivi di inclusione.
“Credere all’impossibile”, questo il progetto presentato da Devicenzi, in cui le situazioni difficili, se affrontate con un atteggiamento positivo, aumentano l’autostima e portano ad ottenere risultati eccellenti.
Una serata coinvolgente, che ha visto la presenza del 2° Vice Governatore Roberto Rocchetti, della Presidente di Zona Anna Fiorentini e di un gran numero di soci ed ospiti, regalando un’atmosfera coesa e coinvolgente, soprattutto per l’interazione che si è creata grazie all’interesse per la relazione.
I Presidenti Lodovica Benelli, Riccardo Murabito, Alberto Lepre, Selene Ogliari, Adriano Corradini, Vittorio Malfasi e Matteo Doldi hanno donato un contributo quale service per il progetto “Credere all’impossibile”.

 

16/11/2023
INTERMEETING "AFFIDO E ADOZIONE - DUE GESTI D'AMORE"
26/10/2023
LE ECCELLENZE GASTRONOMICHE
26/10/2023
LE ECCELLENZE GASTRONOMICHE DEL CREMONESE

La serata del 26 ottobre scorso ha visto riuniti i Lions club della Terza Circoscrizione Zona A in un clima di fattiva amicizia e collaborazione, animati dallo spirito del “fare” e del “fare bene” per la comunità.  
L’incontro, organizzato dai Lions club Soncino e Crema Gerundo, guidati dai rispettivi Presidenti Adriano Corradini e Alberto Lepre, ha visto la presenza della Presidente di Zona Anna Fiorentini, nonché la partecipazione di numerosissimi soci e ospiti, per ascoltare la ghiotta conferenza della enogastronoma Annalisa Andreini, nota food blogger e food writer. 
La relatrice ha commentato ed inquadrato i piatti della tradizione cremonese dal punto di vista della loro origine, quasi sempre in ambienti semplici e con l’impiego di prodotti della nostra terra, ricchi di gusto e di tanto amore per la famiglia. 
La tradizione gastronomica, che trova fondamento nella storia del territorio, non può e non deve fossilizzarsi, ma gradualmente adeguarsi al gusto delle persone, che muta nel tempo, pur conservando i capisaldi della cucina locale. Tenere vive le usanze significa anche influenzare al meglio le future generazioni che, invece, oggi subiscono l’influenza della globalizzazione culinaria, che prescinde dalle nostre origini. 
La nostra cultura gastronomica ha altresì come base la genuinità che animava e ancora anima il focolare domestico. Questi sentimenti così vivi e veri hanno caratterizzato la serata, a cui sono intervenuti anche i Lions club Crema Host, Pandino Gera d’Adda Viscontea, Crema Serenissima, Castelleone, creando legami di coesione tra i clubs, che cercheranno di continuare a trovare punti di convergenza per realizzare iniziative insieme nel tradizionale spirito lionistico dedito al servizio per gli altri.