Crema Host
16/09/2021
SERVICE REALIZZATI ED ANTICIPAZIONI FUTURE

Giovedì 16 Settembre u.s., presso la sede Ristorante Nuovo Maosi, si è svolto il primo incontro del Lions Club Crema Host ed il Presidente, Riccardo Murabito, si è detto emozionato nel poter di nuovo “dare il tocco di campana” in presenza e, con rinnovato entusiasmo, ha salutato i nuovi ingressi nel sodalizio. Ha poi illustrato i service già portati a termine durante lo scorso anno sociale e quelli programmati per il futuro: dalla sensibilizzazione verso temi quali la fame o il diabete, al sostegno del progetto “Due occhi per chi non vede – Cani Guida Lions”, continuando a contribuire al mantenimento e all’addestramento dei cani guida adottati dal club. 
Tra i service completati nei mesi scorsi, è importante ricordare: le borse di studio istituite, in sinergia con IIS “Galileo Galilei” di Crema, in memoria dell’amico Rocco Tatangelo “Lions di valore”; la donazione di paramenti sacri, quale segno di riconoscimento nei confronti delle Suore Adoratrici, presso la chiesa di San Giovanni Battista di Crema, gioiello storico del 1500, già restaurato nel 2005 dal club.
Dopo il difficile periodo dovuto all’emergenza sanitaria, sarà riproposta un’iniziativa dell’Istituto Sraffa di Crema, guidato dalla Dirigente Scolastica, Roberta Di Paolantonio,  rivolta agli alunni con disabilità: si tratta di un progetto di ippoterapia che si svolgerà presso il Centro di Riabilitazione Equestre “Emanuela Setti Carraro Dalla Chiesa” di Crema, struttura da sempre molto cara al Lions Club Crema Host e pertanto il sodalizio ha accolto con favore questo piano terapeutico-didattico, decidendo di sostenerlo. In pratica il corso comprende circa 90 sedute individuali di ippoterapia per un gruppo di 10 allievi, dal mese di ottobre al mese di dicembre, e dal mese di marzo al mese di maggio. Inoltre, grazie alla disponibilità del direttore Agostino Savoldi, del personale del CRE e dei volontari, i ragazzi, divisi in due gruppi, parteciperanno anche ad altre attività laboratoriali e, la prossima primavera, anche ad alcune attività presso l’orto presente all’interno del Centro. 
“Crema Host quale catalizzatore di solidarietà” ha detto Murabito, annunciando anche che, a gennaio, si celebrerà nuovamente la S. Messa presieduta dal Vescovo di Crema, Mons. Daniele Gianotti, e, in quest’occasione, sarà consegnata una donazione da parte dei rappresentanti dei Lions club e delle associazioni di servizio locali. 
Nel corso della serata, il Presidente, recentemente nominato Consigliere Nazionale So.San, ha anche illustrato le missioni di solidarietà sanitaria di quest’organizzazione ed, infine, ha voluto omaggiare i soci presenti con una targa di ringraziamento per gli anni di lionismo e di impegno solidale, festeggiando in tale occasione la Charter dei 65 anni di vita del club e concludendo che “Più coesi siamo e più solidarietà riusciamo a fare”.

Riccardo Murabito