Rivalta Valli Trebbia e Luretta
09/12/2022
SCREENING DIABETE, CONTINUITÀ NEL SERVIZIO

Per il secondo anno consecutivo a Rivergaro è stato possibile realizzare uno screening gratuito per la prevenzione del diabete grazie alla collaborazione tra il Lions Club Rivalta Valli Trebbia e Luretta, i giovani del Leo Club Borgo Rivalta e Piacenza che, come nella scorsa edizione del service, hanno predisposto la locandina, e la Farmacia dott. Andena di Rivergaro che prontamente si è resa disponibile.
Nonostante il tempo inclemente, il 9 dicembre scorso, in prossimità della piazza principale del paese, i soci del LC Rivalta hanno allestito due gazebo dove il dott. Andena ha effettuato il test di controllo ad una cinquantina di persone, risolvendo pazientemente i problemi di efficienza strumentale dovuti alla bassa temperatura.
L’iniziativa è stata apprezzata dalla comunità locale che ha potuto usufruirne gratuitamente dalle 9,30 alle 11.30 del mattino. 
Questo evento testimonia il desiderio di dare continuità ad un’azione di servizio internazionale che può contribuire a sensibilizzare sui rischi connessi al diabete e sulle misure di prevenzione da adottare.

Lorenza Rebecchi

11/11/2022
GIARDINO SENSORIALE PRESSO IL CENTRO SOCIO RIABILITATIVO “LA GIRANDOLA”

Il giardino sensoriale, sponsorizzato dal Distretto Lions 108IB3 per il Centro diurno La Girandola di Piacenza è stato realizzato dai Lions Club Piacentini “Il Farnese”, Gotico, Host, Ducale, Sant’Antonino, Rivalta e Val d'Arda, sotto la direzione di Sandro Sprocato, Presidente del LC il Farnese e Coordinatore distrettuale per l’ambiente, che ne ha curato la progettazione. I Lions non si sono limitati all’acquisto delle piante e delle essenze, ma hanno provveduto materialmente alla posa in opera del giardino dotandolo di un sistema di irrigazione computerizzato e completandolo con due panchine e concretizzando così il lionistico “We serve”.
L’iniziativa consentirà alle persone con problemi cognitivi – giovani e adulti ospiti del Centro - di ricevere stimolazioni complesse del sensorio, cassa di risonanza per le opportunità di apprendimento.
E’ stato pensato e costruito in chiave paesaggistica uno spazio di circa 80 mq. con rose Meilland rampicanti, essenza profumate, erbe aromatiche, piante da frutta, arbusti da fiore e da bacche che ha lo scopo di coinvolgere icomplesso sensoriale visivo, olfattivo e tattile degli Ospiti per aiutarli nel contrasto alle loro patologie. Potranno altresì apprendere tante nozioni immersi in un microhabitat naturale, una piccola oasi di tranquillità e di bellezza che può offrire stimoli diversi da quelli legati alla sola razionalità. Il prendersi in carico della “gestione” e della cura del giardino potrà costituire per gli Ospiti anche l’occasione per un percorso di riabilitazione fisica.
Il giardino è stato inaugurato lo scorso 11 novembre alla presenza del past Governatore Raffaella Fiori, del governatore Massimo Camillo Conti, del segretario distrettuale Giorgio Bianchi, del coordinatore distrettuale per l’ambiente Sandro Sprocato e di numerosi Lions in rappresentanza di tutti i Club. 
Il past Governatore ha sottolineato la promozione della collaborazione e il lavoro corale dei club e dei soci, come auspicato dal presidente internazionale Brian Sheehan ed i Lions stanno già pensando di programmare un ulteriore service che consisterà nell’istruire un gruppo di giovani ospiti della struttura alla conoscenza e alla cura del verde. 

Monica Latino

01/11/2022
A LEZIONE DI BLOCKCHAIN

“Blockchain: introduzione al paradigma tecnologico e conseguenze delle criptovalute sull’industria finanziaria”: questo il titolo di un attuale argomento di approfondimento proposto dal Presidente Francesco Pappalardo del LC Rivalta Valli Trebbia e Luretta.
Che cos’è la blockchain? Questa è stata la prima domanda cui l’ing. Lorenzo Bonilini, una laurea in ingegneria gestionale presso il Politecnico di Milano ed un Master MBA a Seoul nonché esperienze lavorative presso importanti aziende informatiche, ha provato a rispondere in apertura della sua esposizione.
Blockchain significa alla lettera “catena di blocchi”; essa sfrutta i progressi della tecnologia applicati all’informatica al fine di gestire in modo sicuro un registro pubblico di informazioni e di dati senza la necessità di un controllo degli stessi a livello centrale. Infatti, secondo i principi ispiratori di tale tecnologia, ciascun utente valida i propri dati e quelli degli altri partecipanti alla rete e può esercitarne controllo e supervisione. 
La blockchain si basa su alcuni principi caratterizzanti che vanno dalla decentralizzazione passando per la trasparenza sino al consenso ed alla responsabilità. Secondo l’intento ispiratore, tali principi connotano la blockchain di un nuovo concetto di fiducia al punto che alcuni intravedono la possibilità di intessere rinnovati rapporti sociali basati sulla totale trasparenza di atti e di decisioni, essendo questi ultimi registrati in archivi che hanno la caratteristica di essere inalterabili, immodificabili e quindi immuni da corruzione.
Fin dal 2008, anno della sua introduzione ad opera di Satoshi Nakamoto (pseudonimo di una persona o di un gruppo di persone di identità sconosciuta), la blockchain è stata identificata con bitcoin e criptovalute e questo ha indotto ad associarla agli investimenti digitali.
In realtà essa è un fenomeno ben più vasto ed articolato che può avere ampi settori di applicazione tra i quali i più avanzati sono senz’altro quelli della finanza e delle assicurazioni, ma anche l’agrifood, la logistica e la pubblica amministrazione se ne possono avvalere. 
La blockchain può essere rivoluzionaria anche nella vita quotidiana, in quanto potrebbe semplificare tante azioni che d’abitudine si eseguono in modo tradizionale come acquistare e vendere prodotti, pagare bollette, trasferire denaro o archiviare documenti con la garanzia della tracciabilità di ogni transazione.
I sostenitori della blockchain sono certi che i livelli di sicurezza di queste operazioni sono molto alti anche se non completi e ciò rende ancora necessari approfondimenti sia per ridurre al minimo i rischi di frodi che per contenere l’impatto energetico.
In conclusione l’ing. Bonilini, di cui si sono apprezzati passione ed entusiasmo nella narrazione, pur dichiarandosi consapevole della complessità delle tematiche connesse alla blockchain, è convinto della necessità di divulgare informazioni corrette nonché di fare formazione per aiutare tutti a comprenderne il valore e le potenzialità.

Lorenza Rebecchi

Nella foto in piedi Francesco Pappalardo presidente del LC Rivalta Valli Trebbia e Luretta, a sinistra Andrea Bolzoni presidente del Leo Club Borgo Rivalta e Piacenza ; nel riquadro in basso l’ing. Lorenzo Bonilini